Logo Regione Marche
Voi siete qui:
AREA SOCIALE
 AREA DELLE ATTIVITA' SOCIALI A RILEVANZA SANITARIA
 E SANITARIE A RILEVANZA SOCIALE

INTEGRAZIONE SOCIALE E SANITARIA

La Direzione  della AUSL 7 Ancona   in pieno rispetto delle normative nazionali che sono state promulgate a favore dell’integrazione sociale e sanitaria legge 502/ 1992,  “Riordino della disciplina in materia sanitaria”, decreto legislativo n. 229/ 1999 : “Norme per la razionalizzazione del Servizio sanitario nazionale,  legge 328/2000 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali", con una  lungimirante iniziativa, ha previsto nella  propria organizzazione, concordata con la RSU, l’Area delle “Attività sociali a rilevanza sanitaria e sanitarie a rilevanza sociale”. Nel Regolamento Aziendale approvato con deliberazione n°1950 dell’8.10.98, si afferma che le funzioni socio-sanitarie sono svolte dai distretti nell’ambito delle corrispondenti strutture organizzative e si prefigurano, all’art.5 dello specifico regolamento del Distretto, gli opportuni strumenti di collegamento con i soggetti pubblici e privati del settore socio-assistenziale.Nel regolamento si prevede altresì il Coordinamento delle Attività socio sanitarie e socio-assistenziali "strumento tecnico scientifico inserito nell’ambito del Dipartimento dei Servizi Territoriali con una operatività coinvolgente i Distretti, il DSM, e il Dipartimento delle Dipendenze”.

IL DIPARTIMENTO DELLE ATTIVITA’  TERRITORIALI

Secondo la deliberazione n°1950 dell’8.10.98 il Dipartimento delle Attività distrettuali si articolava  in:

  • Cure primarie e specialistiche

  • Salute Materno - Infantile e consultori

  • Salute Anziani

  • Riabilitazione

  • Funzioni Amministrative

  • CUP liste d’attesa sportello della salute

  • Attività  socio-sanitarie e socio-assistenziali

COORDINAMENTO E COMPITI

Il Regolamento di Organizzazione Aziendale Con Delibera del  Direttore Generale regolamenta “ l’Area delle attività socio-assistenziali e sociali a rilievo sanitario ed dell’integrazione socio-sanitaria recita quanto segue: “…….nel definire il quadro complessivo dei rapporti con gli Enti Locali è comunque opportuno prevedere..strumenti idonei a definire tutto il problema anche in attuazione dell’art. 26 della L.R.26/96”.
“Il Coordinamento svolge un compito destinato a omogeneizzare e garantire sostanziale equilibrio nell’erogazione delle prestazioni socio-assistenziali. . ….”

 Organizzazione dell’Area delle Attività sociali a rilevanza sanitaria

Coordinatore Area Sociale

  • Referente Distretto NORD

  • Referente Distretto Centro

  • Referente Distretto SUD

  • Referente Dipartimento Salute Mentale

  •  Referente Dipartimento Dipendenze

 

Indice degli argomenti

  • Attività svolte dal coordinamento sociale

  • Censimento e mappatura degli assistenti sociali asl 7

  • Rilevazione attività assistenti sociali

  • I trentatre punti dell’iter di lavoro dell’A.S.

  • Protocolli d’intesa con i Comuni

  • Corso di formazione per Mediatori Linguistico Culturali

  • Agenzia per l’Inserimento Lavorativo delle categorie protette AIL

  • Corso di formazione per operatori dell’AIL

  • Censimento dei casi ritenuti idonei all’inserimento socio – lavorativo

  • Progetto per l’avvio e l’attuazione degli inserimenti lavorativi

  • Progetto per protocollo d’intesa con Provincia di Ancona e Comuni

  • Progetto sul Sistema Informativo del Servizio Sociale

  • Progetti aggiuntivi per Assistenti sociali





' '