Logo Regione Marche
Voi siete qui:
UPS le attività

In generale l’Ufficio si occupa:

 ·         della diffusione delle attività di promozione/educazione alla salute e del coinvolgimento degli operatori socio-sanitari di tutti i servizi zonali, nonché di altri soggetti, quali Enti territoriali, scuole, volontariato, ecc. nei programmi rivolti alla popolazione in generale ed a gruppi specifici;

 ·         dell’elaborazione, secondo ricerche ed esempi di buona pratica, di progetti/programmi di promozione/educazione alla salute e di piani per la valutazione di efficacia sulla base degli obiettivi di salute dichiarati;

 

·         delle attività di marketing socio-sanitario finalizzate ad implementare la comunicazione istituzionale e sociale nelle campagne informativo/formative e di promozione della salute.

 

In particolare l’Ufficio cura:

 ·         L’adesione ai progetti e alle azioni del Programma “Guadagnare Salute - Rendere Facili le scelte salutari” promosso dal Ministero della Salute, che mira alla prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili e quindi dei principali fattori di rischio ad esse correlati come fumo, alcol, sedentarietà e scorretta alimentazione, in collaborazione anche con altre articolazioni zonali.

 

·         La pubblicazione della Guida ai progetti educativi rivolti alle scuole per ogni Anno Scolastico,  “Promossi in Salute” . La Guida è uno strumento per favorire l’ottimizzazione delle risorse professionali, il raccordo e l’uniformità dell’offerta educativa. Si tratta di potenziare le azioni di promozione della salute mediante la redazione di un piano uniforme dell’offerta formativa e la costruzione di un sistema educativo integrato a favore della Scuola.  Obiettivi specifici:
documentare,a livello zonale, i progetti di promozione/educazione alla salute rivolti alle Scuole di ogni ordine e grado, al fine di permettere una pianificazione integrata e condivisa, una valutazione di efficacia ed una migliore programmazione futura; sviluppare la rete di collaborazioni ed alleanze per raccordare le attività di promozione/educazione alla salute del territorio di competenza e per lavorare in modo cooperativo al perseguimento di obiettivi condivisi; favorire la fruibilità delle risorse disponibili ad investire in salute.

·         L’organizzazione e gestione del  Ce.P.S. - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute, a valenza regionale. Esso si occupa della raccolta del materiale documentale e cura la manutenzione delle reti informative e le collaborazioni con altri Uffici e Centri Documentazione regionali e nazionali, offrendo assistenza e consulenza alla “buona progettazione” e alla valutazione di efficacia degli interventi di promozione della salute.

 ·         L’organizzazione e gestione del Centro di Didattica Multimediale (CDM) “Percorsi di Salute” di Camerano (An) a valenza regionale. Il Centro si estende per circa 600 mq con 10 Laboratori tematici e metodologici che consentono di esplorare in modo innovativo le varie sfaccettature dei comportamenti salutari e “a rischio” per sostenere scelte consapevoli e responsabili da parte degli individui. L’interesse è quello di promuovere, attraverso l’attenzione per la salute individuale e collettiva, una espressione unitaria della persona, capace di accogliere la dimensione biologica, affettiva, relazionale ed ambientale legata al benessere. L’obiettivo educativo è di favorire nel territorio una crescita sana dei giovani accompagnando le diverse fasi del loro sviluppo con proposte educative e formative continuative nel tempo, adeguate all’età e centrate su competenze trasversali e abilità per la vita (life skill). Le proposte educative e formative sono articolate in percorsi interdisciplinari che utilizzano test, giochi, dimostrazioni pratiche, esperimenti e rassegne espositive attraverso linguaggi diversi (informatico, neuroscientifico, psicologico, simbolico e metaforico), tutti supportati da tecnologia multimediale. “Percorsi di salute” vuole essere un’officina di produzione di strumenti e metodi d’avanguardia nella prevenzione, in particolare, dell’abitudine al fumo, del bere bevande alcoliche con modalità “a rischio” e/o “dannose” tra i giovani, della scorretta alimentazione e della sedentarietà. Il CDM utilizza per i propri obiettivi educativi di salute:

a)  itinerari didattici interattivi per bambini, ragazzi e giovani delle Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di 1° e 2° grado e Corsi universitari o equipollenti;

 

b) percorsi di formazione e aggiornamento per adulti come operatori socio-sanitari, insegnanti,  personale delle associazioni, ecc. 

 

L’attivazione del Progetto “UNPLUGGED - Programma scolastico di potenziamento di conoscenze e abilità personali e sociali per la prevenzione dell’uso di tabacco, alcol e droghe”, che è stato valutato il “primo programma europeo di provata efficacia” attraverso uno studio sperimentale randomizzato e controllato in 7 Paesi europei. Il Progetto è rivolto a studenti di 12-14 anni e mira a migliorare il benessere e la salute psicosociale dei ragazzi attraverso il potenziamento delle abilità personali e sociali necessarie per gestire l’emotività e le relazioni e per prevenire o ritardare l’uso di sostanze psicoattive.

 

 

 

 





' '