Logo Regione Marche
Voi siete qui:
Centro Ascolto - Informazione
gira  
 
 

Il Centro Ascolto Informazione  è un Servizio Dipartimentale i cui compiti istituzionali sono rivolti all’informazione ed alla prevenzione.

 

 

Istituito nel 2000 il Centro ha rivolto l’attenzione alla fascia giovanile di popolazione su cui in caso di necessità, intervenendo a livello di prevenzione si possono diminuire i rischi di malattia, nello stesso tempo sicuramente più disponibile a recepire innovazioni culturali in campo di salute mentale abbassando così la soglia di “pregiudizio”.

 

 

Il primo Progetto si è pertanto rivolto a studenti di scuole medie inferiori dei tre Distretti, seguendoli nel corso dei tre anni scolastici. Parallelamente si è svolto un lavora in una V elementare. Il Progetto rivolto a questi Istituti scolastici aveva come obiettivo, la prevenzione del disagio giovanile.

 

 

Contemporaneamente negli Istituti di scuola media superiore di Ancona (campione 790 studenti) è stata svolta una ricerca per conoscere il livello di “pregiudizio” e le informazioni in loro possesso in materia di Salute Mentale.

 

 

A seguito di questa ricerca (vedi pubblicazione “Quaderni” Az.USL N.7) è stato strutturato un Progetto su 6 Istituti di Ancona volti a dare chiare informazioni e discutere sul “pregiudizio”. Da questi incontri gli studenti hanno elaborato, con gli insegnanti un loro progetto che hanno presentato durante il convegno, Maggio 2003, organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale sullo stigma.

 

 

Attualmente il Centro si occupa di un Progetto con gli Istituti di scuola media superiore del Dipartimento, partendo dalla prima classe, per svilupparsi nell’ arco dei cinque anni di studio, sull’ argomento già affrontato gli anni precedenti (il “pregiudizio” e fornire corrette informazioni). Sempre in questo ambito, con due classi di V elementare di una scuola di Ancona, si sta attuando un Progetto che mira a sviluppare atteggiamenti empatici nei bambini per essere più aperti nei confronti di tutto ciò che può risultare “diverso”.

 
 




' '