Logo Regione Marche
Voi siete qui:
Piano Sanitario Regionale 2003-2006

Come affermato nel 1998 dalla Dichiarazione della Sanità Mondiale, e come ribadito nel documento Health 21 della Regione Europea dell’OMS

godere di un buono stato di salute costituisce uno dei diritti fondamentali di ogni essere umano. La buona salute è la precondizione per il benessere e la qualità della vita. È il riferimento per misurare la riduzione della povertà, la promozione della coesione sociale e l’eliminazione della discriminazione. La buona salute è fondamentale per una crescita economica sostenibile. L’investimento in salute attraverso un approccio intersettoriale non solo offre nuove risorse per la salute, ma anche ulteriori tipi di benefici importanti, contribuendo nel lungo periodo allo sviluppo sociale ed economico complessivo”.

La Regione Marche, come tutte le aree a sviluppo maturo, è interessata da fenomeni che obbligano a ridisegnare, in tempi medi, una politica per la salute innovativa e più capace di rispondere a nuovi bisogni e tendenze. Infatti il Sistema Sanitario ha già ampiamente sviluppato le sue potenzialità contribuendo all’aumento complessivo dell’ attesa di vita. I macro indicatori dello stato di salute della popolazione (es.: mortalità generale, mortalità infantile, anni di vita persi, ecc..) collocano le Marche al livello delle regioni italiane più avanzate. Tuttavia permangono consistenti differenziali di salute nella popolazione legati da una parte ad una non equa accessibilità e fruibilità dei servizi e dall’altra, e in misura preponderante, a determinanti che non attengono strettamente all’organizzazione sanitaria quali la cultura, intesa in senso lato (conoscenza/informazione), le condizioni socio-economiche (fattori che a loro volta influenzano pesantemente gli stili e le opportunità di vita), l’ambiente inteso come ecosistema.

 

Per saperne di più, ti proponiamo il Piano Sanitario Regionale 2003-2006





' '